Riccione

Sguardo sulla Perla Verde dell’Adriatico

Con i suoi 6 km di spiaggia finissima, i suoi moderni hotel a ridosso del mare, l’elegante Viale Ceccarini e i parchi divertimento a due passi, Riccione è una delle mete più gettonate della Riviera Romagnola. La speciale accoglienza riservata alle famiglie completa il quadro di questa cittadina, dove la tradizione incontra l’avanguardia.

In 15 secondi

Riccione rientra tra le più rinomate località balneari dell’Adriatico e attira ogni anno migliaia di visitatori incantati dal suo fascino. La celebre città di mare riesce ad accontentare vacanzieri di ogni età, grazie alle spiagge attrezzate, i locali alla moda, il vivace lungomare pedonale e l’atmosfera frizzante che si respira durante la lunga stagione estiva. Tuttavia, Riccione è molto più che una semplice destinazione balneare estiva: l’entroterra da scoprire, i villini liberty sulle sue colline e le svariate proposte culturali la rendono una meta di interesse durante tutto l’anno.

Riccione, il grande classico delle vacanze al mare

Riccione rappresenta un punto fisso per le famiglie in vacanza, attirate dalle ampie spiagge di sabbia fine perfette per i bambini e dalla modernità degli stabilimenti balneari, che si rinnovano costantemente e sanno stare al passo coi le ultime tendenze. I 135 ‘bagni’ del litorale riccionese offrono sia i servizi più tradizionali, dall’animazione, ai giochi in spiaggia, al truccabimbi, che quelli più originali come la biblioteca dei bimbi, la mini nursery in spiaggia o la piccola palestra su misura.

Gli hotel di Riccione sono sinonimo di benessere

Se è vero che Riccione gode di fama internazionale per le sue boutiques e la vita mondana che la anima, è altrettanto vero che la qualità delle strutture ricettive della cittadina adriatica è di altissimo livello. Alcuni hotel offrono servizi a 4 stelle, ma la cordialità e l’ospitalità sono al primo posto anche negli alberghi più modesti. Spesso a conduzione familiare, gli hotel di Riccione assicurano un soggiorno all’insegna del benessere, della buona cucina e del più totale relax (anche per gli amici a 4 zampe!), secondo l’unica regola delle vere vacanze romagnole: stare bene.

Oltremare e Acquafan a pochi passi dal centro di Riccione

Le alternative sulla sabbia sono tantissime, ma se si vuole passare un giorno diverso dal solito, i parchi divertimento di Riccione sono un’ottima, spassosa alternativa. Oltremare è il parco dedicato alla scoperta della natura e dell’ambiente marino che si ripropone di ‘incuriosire e insegnare divertendo’ a suon di spettacolari acrobazie con i delfini, che i bimbi adorano. Per rinfrescarsi durante la calura estiva, un’altra valida alternativa è Aquafan, il parco acquatico conosciuto in tutta la Riviera per i suoi scivoli mozzafiato. Grazie alle convenzioni stipulate con molti hotel di Riccione, i parchi oggi accessibili ad un numero sempre più alto di famiglie.

Otellio suggerisce

Una chicca per i più piccoli è la visita alla Fondazione Cetacea di Riccione, una ONLUS nata con lo scopo di tutelare l’ecosistema marino. L’organizzazione gestisce anche un centro per il recupero, la cura e la riabilitazione delle tartarughe marine (che si possono adottare!), ribattezzato “Ospedale delle Tartarughe” dai bimbi.

Le terme di Riccione, per un relax a 360 gradi

Le vacanze sono il momento dell’anno in cui ci si ritaglia un po’ di tempo per ricaricare le pile e prendersi cura di sé stessi. Per questo, dopo tanto divertimento è anche necessario rilassarsi: le Terme di Riccione sono una vera e propria oasi di benessere a due passi dal mare, una tappa quasi obbligata per chi sceglie di soggiornare in questa cittadina affacciata sull’Adriatico. Le Terme sono convenzionate con la maggior parte degli hotel riccionesi e propongono una varietà di pacchetti per rispondere alle esigenze di tutti. Si va dal classico percorso rilassante a quello estetico, ma anche sportivo o curativo, sempre sfruttando le proprietà benefiche dell’acqua termale, ricca di preziosi oligoelementi.

Per approfondire

Il modernissimo Perle d’Acqua Park, vicino al mare ma circondati da pini e dune sabbiose è un paradiso per i grandi e piccoli amanti dell’acqua, parola di Otellio. L’enorme piscina di 800 metri quadrati, i percorsi acquatici rivitalizzanti e le sette colorate cascate d’acqua lo rendono uno dei più belli della Riviera, nonché uno dei pochi in cui le piscine sono arricchite con le preziose, tiepide acque termali di Riccione. La sua esclusività si deve anche all’attenzione ai bimbi, che possono giocare in tranquillità nelle piscine più basse e arrampicarsi in sicurezza sui castelli nelle aree giochi attrezzate.

Il ‘salotto’ di Riccione e il suo lungomare

Qui la vita vacanziera si sviluppa soprattutto nella zona di Riccione Mare, la parte marittima della cittadina che si estende tra il lungomare (Viale Milano), Piazzale Roma e Viale Ceccarini, punti nevralgici della movida riccionese. È proprio in quest’area che si concentrano le più rinomate strutture alberghiere, le boutique di tendenza e i locali alla moda, oltre ad ospitare gli eventi estivi di punta, come la celebre Notte Rosa.

Chiamamicitta, Viale Ceccarini.jpg
Fonte: Chiamamicitta.it

In fondo a Viale Ceccarini si incontra “Il Bosco della Pioggia”, la splendida fontana nata dall’estro di Tonino Guerra. Da qui inizia il lungomare di Riccione, che negli ultimi anni è stato reso pedonale e ha subito un’intensa attività di rivitalizzazione. La nuova pista ciclabile, infatti, lo ha reso particolarmente accessibile anche alle famiglie con bimbi che spesso lo scelgono per una passeggiata durate le serate estive. Anche i genitori più festaioli a Riccione trovano la loro dimensione ideale: da provare è l’aperitivo al Caffè del Porto, locale di tendenza sul porto canale riccionese.

Le meraviglie dell’entroterra riccionese

Dalla zona di Riccione Mare si può attraversare la città su Viale Ceccarini fino a raggiungere Riccione Paese, la vecchia borgata dove si svolge la vita lontana dalla spiaggia. Basta una passeggiata per cogliere l’atmosfera ‘cittadina’ di Riccione, oltre che il suo lato culturale e di reminiscenza storica, tra spettacolari villini liberty, il Ponte Romano e il Centro Culturale della Pesa, sede della Biblioteca Comunale e del Museo del Territorio. Il borgo è anche ricco di negozi, botteghe pittoresche e piccoli bar, ottimi per rifocillarsi durante una gita fuori porta.

Curiosità

Le origini del celebre piatto della tradizione italiana sono ampiamente dibattute e sono diverse le regioni che se ne contendono gli albori. Ad ogni modo, vale la pena sapere che anche la Romagna si contende con altre località la patria della carbonara, creata quasi per caso dallo chef Renato Gualandi nel 1944 proprio a Riccione, in occasione dei festeggiamenti per la sua liberazione.

Iscriviti alla newsletter!

Resta aggiornato su tutte le offerte e le novità